Skip to content
Restauro Kintsugi Milano

Kintsugi e urushi tsugi su fotografia.

Lavorare su supporto fotografico è affascinante perché i tempi pazienti e misurati delle tracce del tempo, seguendo le irregolarità delle fratture, ricompongono pian piano i frammenti, ridestando vecchie immagini.

Lavorare le fotografie con la tecnica tradizionale giapponese non è semplice perché il materiale principale che serve in questo tipo di restauro, cioè la lacca urushi, per polimerizzare ha bisogno di essere riposto in un’armadiatura detta MURO in una condizione calda e umida costante, mentre le carte su cui è stampata la fotografia (baritata e politenata), temono l’umidità. Per questo ci sono voluti ben tre anni di ricerca per arrivare ai primi risultati accettabili.

Carrello
Torna su